Terre di luce


 

 

In primo luogo seguendo il  link  è possibile consultare la proposta iniziale,  redatta dalla Compagnia della Chiocciola  per aprire la partecipazione ai soggetti territoriali interessati alla costruzione di un progetto comprensibile, realistico e condiviso.

 

TERRE di LUCE: la proposta iniziale

 
A partire dall’agosto 2017, sulla base delle osservazioni della Compagnia di San Paolo, il progetto viene rivisto ponendo al centro il Paesaggio, la sua salvaguardia e valorizzazione. Il link che segue, raggiungibile cliccando sull’articolo del “Corriere” che ne ha dato conto, consente di visualizzarlo.

 

 

Corriere-di-Chieri-Eco-29-settembre-2017-1

 

                                         

 

Il progetto intendeva raccogliere e armonizzare i contributi di molteplici attori; il successivo link permette di visualizzarli.

 

TERRE DI LUCE: gli ATTORI del progetto

 

La Compagnia di San Paolo non ha ritenuto di finanziare il progetto. L’ultimo link conduce alla visualizzazione della lettera di Agostino Gay al “Corriere di Chieri” del 28 gennaio 2018 che si proponeva di recuperare gli spunti di riflessione offerti dal percorso compiuto.

 

Corriere di Chieri, 5 gennaio 2018. Terre di Luce. La lettera di Agostino Gay

 

 

Si può visualizzare l’intera pagina del “Corriere” dedicata all’argomento cliccando sulla miniatura qui riprodotta

 

Corriere 5 gennaio 2018-8 miniatura