Le storie di Alessio Di Modica a Cambiano


Venerdì, 14 giugno, l’attore e scrittore Alessio Di Modica è protagonista con due appuntamenti a Cambiano.

Come cambia la vita di un pescatore se sul suo mare si installa uno dei poli petrolchimici più grandi d’Europa?
Cosa raccontano gli abitanti di Augusta?

Ore 17,30, “Il sogno di Zio Ciano” in biblioteca
L’attore e autore siciliano Alessio Di Modica presenta “Il sogno di Zio Ciano”, raccolta di storie intorno al petrolchimico di Augusta
Biblioteca Civica, via Lagrange 1, Cambiano (To)
Info: tel. 011.9441439, info@munlabtorino.it, www.munlabtorino.it

E più tardi…

Ore 21,15, A lume di lucerna con… “Etna”, di e con Alessio Di Modica
Ingresso libero, possibilità di degustare un fresco calice di vino
Munlab Ecomuseo dell’Argilla, via Camporelle 50, Cambiano (To)
Info: tel. 011.9441439, info@munlabtorino.it, www.munlabtorino.it

Lo spettacolo è un ciclo di racconti ispirati alla letteratura orale dei paesini alle pendici del Mongibello (antico nome dell’Etna), che narrano cosa significa per uomini e donne vivere in un territorio in cui per secoli il ventre della terra ha vomitato fuoco e leggende che sono diventate rocce scure.
Ai piedi di un vulcano l’uomo non può modificare nulla, può solo accettarne la potenza e adattarsi alla precarietà dettata da improvvisi risvegli. Questo legame muta semplici uomini in esseri soprannaturali nel bene e nel male: le ragazze diventano creature bellissime e i ragazzi carusi incantevoli, mentre maghi, indovini, suore, preti, nobili sono esseri al servizio di Cifaro (Lucifero) o di Dio. Così nascono miti e leggende nei paesini alle pendici del vulcano più grande e più attivo d’Europa, l’Etna, ritenuto per secoli la porta per l’aldilà. Le vicende dei personaggi vengono narrate attraverso l’arte del Cunto siciliano.

Alessio Di Modica nasce e cresce ad Augusta, in provincia di Siracusa. L’incontro e lo studio con maestri come Pippo Del Bono, Mimmo Cuticchio, Dario Fo, gli permette di sviluppare uno stile personale e originale sia nella messa in scena sia a livello di pedagogia teatrale. Sperimenta e ricerca un linguaggio che arriva dalla contaminazione di diverse tecniche. Dal 2011 fa parte della rete internazionale di narratori.