Trame d’arte e di fiori all’Imbiancheria del Vajro dal 18 aprile al 21 giugno


Dal 18 aprile al 21 giugno l’Imbiancheria del Vajro (Chieri, via Imbiancheria 12) ospita Trame d’arte e di fiori. Si tratta di un’evocativa mostra che ha come filo conduttore quel soggetto floreale che ha sempre pervaso la produzione artigianale chierese.
L’evento è organizzato dalla Compagnia della Chiocciola, con la sponsorizzazione della Tessitura Pertile e il patrocinio del Comune di Chieri.

La mostra pone sotto i riflettori il bandera, ricamo su tessuto tipicamente chierese, e la lavorazione del cotto, derivato dall’argilla, elemento costitutivo del suolo dell’intero territorio.
Nel percorso segnato dalla presenza di macchine storiche provenienti dal locale Museo del Tessile, la fiorista torinese Maria Cecilia Serafino ha armonizzato al meglio gli elementi forniti dall’associazione Amici del Ricamo Bandera, dalla ditta Baral e dall’Ecomuseo dell’Argilla di Cambiano.
Completa la mostra un omaggio a don Bosco a opera degli artisti chieresi Guido Appendino e Maurizio Sicchiero. A duecento anni dalla sua nascita si è voluto sottolineare il contesto sociale e produttivo in cui il Santo operò per il decennio della sua formazione. Anche questa è la funzione degli abiti in foggia ottocentesca dislocati lungo il percorso di visita.

La mostra sarà aperta dal 18 aprile al 21 giugno.
Orari: venerdì e sabato 15-19, domenica 10-12.30, 15-19.
Info: 388.2578278, segreteria@compagniadellachiocciola.it

 

locandina_trame